I Tipi di Grafico: Linee, Barre, Candele

I Tipi di Grafico: Linee, Barre, Candele

Come Funziona 0 Commenti 7

I grafici sono uno degli strumenti di analisi del mercato più importante per un trader, ne esistono diverse tipologie ed è necessario conoscerne le differenze e gli utilizzi per ottenere buoni risultati in campo statistico, di seguito sono spiegati i tre tipi di grafico principali.

1. Grafico a linee

I grafici a linee forniscono, tramite una linea, il prezzo di chiusura di una determinata risorsa o coppia per il lasso di tempo impostato. È il tipo di grafico più immediato alla vista, tuttavia non mostra dati importanti come il prezzo di apertura o quello minimo, per questo non è utilizzato a fine di vere e proprie analisi tecniche ma solo per analisi generali e veloci; sarà quindi un buono strumento per iniziare, poi da affiancare con una tipologia più esaustiva.

2. Grafico a barre (OHLC)

Al contrario del grafico a linee, quello a barre pecca sulla visibilità ma mostra ogni informazione necessaria. I dati mostrati possono essere dedotti dall’acronimo inglese “Open, High, Low, Close” ovvero: prezzo di apertura, massimo, minimo e di chiusura.

Il prezzo di apertura e quello di chiusura sono rappresentati rispettivamente dalle barrette orizzontali a sinistra e destra, mentre verticalmente il punto più basso e quello più alto della barra indicano il minimo e il massimo.

3. Grafico a candele

Il grafico a candele ha in comune con il grafico a barre le informazioni che mette a disposizione, ma ne risolve il problema di visibilità, differendo molto sull’aspetto grafico. Un’altra diversità è la formazione di una barra verticale più fine che illustra la differenza di prezzo tra l’apertura e la chiusura.

I grafici a candele sfruttano i colori per rendere più intuitive le indicazioni mostrate, i colori più utilizzati sono verde e rosso ma ne esistono altre varianti come blu e rosso. Ogni candela è formata dal corpo e da due ombre (non sempre presenti) che indicano il minimo e il massimo raggiunto nel periodo che concerne la candela.

In generale, quando il prezzo di apertura è inferiore al prezzo di chiusura la candela sarà verde; viceversa, quando il prezzo di chiusura è inferiore a quello di apertura, la candela sarà rossa. Questo è uno dei grafici più utilizzati dai traders data la sua completezza e intuitività.

Qual è il tipo migliore?

Come per la maggior parte degli strumenti monetari non è possibile stabilire il migliore, ogni traders ha una strategia propria e un conseguente metodo di analisi del mercato. Possiamo però dire che il grafico a candele è superiore dalla parte tecnica mentre dalla parte dell’immediatezza è superiore quello a linee, in ogni caso la scelta sarà sempre data al singolo trader in base alle proprie esigenze.

 

Autore

Lascia un commento

Il tuo punto di riferimento per il Forex Online

Cerca



Disclaimer: Il trading di CFD comporta un considerevole rischio di perdita di capitale dovuto alla forza di leva. Tra il 74-89% delle persone perdono soldi operando con i CFD. Investi solo in ciò che sei disposto a perdere.

Back to Top